Catalogo dell'Arte Moderna n. 50

Editoriale Giorgio Mondadori

pag. 238 + tavola fuori testo a colori


 

Lagioiadell'arte

 

Sangiorgio Investimenti d'Arte Srl

 

Rivista dedicata al mondo dell'arte, alle nuove tendenze, ai nuovi talenti, mostre e appuntamenti.

http://www.sangiorgioarte.it/it



 

ARTE PADOVA 2012

Presente con l'opera

(In)attesa realtà

 

Padiglione 1 Stand 106

QUEEN ART STUDIO

Artistic events and international expo

Art Director Maria Grazia Todaro

       23a Mostra Mercato d'Arte Moderna e Contemporanea

               9 - 12 NOVEMBRE 2012


  

 


International Contemporary artists - Volume II

International art book

Museum quality printing - Full Color

ISBN: 9789609329859


 

   


Catalogo dell'Arte Moderna n° 47

Editoriale Giorgio Mondadori

pag. 207 / Sezione quarta pag. 28

 


Triennale di Roma 2011

Esposizione Internazionale di Arti Visive

 

4 - 12 Ottobre 2011

Complesso Monumentale

Galleria L'Agostiniana

P.zza del Popolo

Roma

 

Presente con l'opera "Come un foglio bianco"

 

Il 4 ottobre 2011 presso il Complesso Monumentale Museale Galleria l’Agostiniana, nel cuore di Piazza del Popolo, un manto umano di visitatori ed artisti è stato presente per inaugurare l’apertura dell’importante appuntamento romano patrocinato dal Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali, dalla Regione Lazio e dalla Provincia di Roma. Un appuntamento d’arte affidato alla Direzione Artistica del Conte Daniele Radini Tedeschi, noto Critico e Storico d’Arte, del Prof. Sergio Rossi, Docente presso l’Università La Sapienza di Roma e di altre personalità del mondo Accademico.

Il prestigio dell’evento risulta confermato oltre che dalla serietà e professionalità dei curatori della

Rassegna d’arte anche dalla presenza alla mostra di importanti membri della nobiltà romana e noti volti del mondo della musica e dello spettacolo. Un ricco parterre di principi, conti, marchesi unitamente a Direttori d’Orchestra, tenori, cantanti e vip.

Numerosi gli artisti partecipanti; le opere suddivise nelle quattro sale espositive hanno rispecchiato una marcata suddivisione tra il genere astratto e il figurativo. A tenere alzata l’attenzione dei partecipanti ha poi provveduto il temperamento duro e provocatorio del curatore Radini Tedeschi, il quale sprezzante di discorsi bonari e moraleggianti, ha espresso le sue idee sulla situazione attuale dell’arte contemporanea.

Egli dichiaratamente curatore-non curante ha affermando la sua propensione per il figurativo classico e l’astratto di qualità. Anticonvenzionale poi il suo invito ai critici della platea di prendere la parola “che i critici vengano a me…” ; invito a cui gli stessi hanno preferito non rispondere. Ed ancora parole dure verso il mercato dell’arte fatto di galleristi che strumentalizzano l’artista, giornalisti che si improvvisano critici o storici d’arte, riviste in genere che affittano gli spazi pubblicitari. Sicuramente pacato e misurato invece il discorso del Prof. Sergio Rossi sull’arte moderna e contemporanea, sull’apprezzamento positivo per la Biennale di Venezia e per il mercato. Il Professore ha voluto anche ricordare il suo Maestro nonché amico Giulio Carlo Argan dal quale ha tratto il proprio pensiero sulla contemporaneità. La sede espositiva austera e sobria, ha connotato una scelta critica tendente non a opere di formato enorme bensi’ ad un ritorno dei cosiddetti quadri da stanza anche noti come quadri da cavalletto. A chiudere una serata frizzante il brindisi con champagne e ostriche.

Ufficio Stampa “Arte e Musei” di Sergio Salinetti

 

A corollario dell’esposizione uscirà il libro scientifico “Itinerari d’Arte Contemporanea, dalla Crisi alla Figurazione con uno sguardo alla Triennale di Roma 2011” che raccoglierà i grandi artisti del passato unitamente ai nuovi artisti della Triennale.

 

www.triennalediroma.com

 


 

Realizzazione copertina fronte e retro per il libro

"Una città che ammicca" di Pierpoerio Lulli

 

16 luglio 2011, ore 21.15

Giardino dell'Episcopio Diocesano, Palestrina

 

Una città che ammicca il libro-diario di Pierpoerio Lulli che racconta la storia e gli angoli più suggestivi della città di Palestrina in stile fumettistico, simpatico e informale,

 

verrà presentato il prossimo 16 luglio nel Giardino dell'Episcopio Diocesano di Palestrina, nel contesto della III edizione del Festival del Cinema Giovanile e Indipendente.

 

 

Presenti all’evento: il Mons. Domenico Segalini, Vescovo di Palestrina – Editore, Rodolfo Lena, Sindaco di Palestrina e Pierpoerio Lulli, Autore.

L’agenzia MAP si è occupata dell’ideazione grafica e dell’art direction, mentre la realizzazione è stata curata dalla Work&Image.

Ediz. Museo Diocesano Arte Sacra di Palestrina.

 


Vendita all'asta pubblica

opera "Nudo su fondo blu"

 

Giovedì 21 aprile 2011 alle 14h00

 

Luogo di esposizione e di vendita:

Espace Quartier Drouot, Paris

Salle SVV

3, rue Rossini – 75009 Paris

Tél. 01 42 46 76 59

Métro Richelieu-Drouot

 

Esposizioni pubbliche prima dell'asta

 

Mercoledì 20 aprile 2011 dalle14h00 alle 19h30

Giovedì 21 aprile 2011 dalle 9h00 alle 11h00

 

 

Per seguire la vendita o partecipare in diretta on line

http://www.drouot-live.com/

 

oppure telefonicamente

 

Tél. : +33 01 45 78 79 03

Fax : +33 01 45 77 04 74

 

Curatore:

DOMINIQUE STAL EXPERT

DIPLOME DE L'ECOLE DU LOUVRE

PEINTURE ANCIENNE ET CONTEMPORAINE D'ICART

ET DE LA FACULTE DE DROIT D'AMIENS

 

Art moderne et contemporain

8, rue Sainte Lucie - 75015 Paris - FRANCE

Contact : DOMINIQUE STAL -

dominique.stal@wanadoo.fr

 

 

BERTRAND FRAISSE

BERTRAND JABOT

 

Banditore Abilitato S.V.V.

Agrément n° 2004 - 529

Studio: 248 , rue Giraudeau – 37000 Tours

Tél. (0033) 02 47 37 71 71 Fax. (0033) 02 47 39 25 55

E-mail : tours@fiveauction.fr

/ giraudeau.tours@wanadoo.fr

 

ENSEMBLE DE TABLEAUX, SCULPTURES

ET PHOTOGRAPHIES

 

 

 

http://www.stal-expert.com/

http://www.gazette-drouot.com/

http://www.interencheres.com/

http://www.worldencheres.com/



Opera pubblicata in copertina "Il bacio"

 

Presentazione del romanzo di

 Sonia Andreozzi


"Vivo del tuo respiro...

se puoi perdonami"

 Sabato 12 febbraio 2011 

Società Umanitaria Sede di Roma

Via U. Aldrovandi, 16

 

Sala Italia dalle ore 10.30 - 13.00  http://www.viaggiotraleviedellarte.it/  http://www.umanitaria.it/

 


 

Doppia personale

"Echi del Presente"

 

Palazzo Sforza Cesarini

 Genzano di Roma

 

Dall'8 al 12 dicembre 2010

  

Patrocinio

Comune di Genzano di Roma

 



 Mostra collettiva a Fussen

 ARTE OLTRE  FRONTIERA

 

21 - 29 Giugno 2010

Sparkasse Allgau

Kaiser Maximilian Platz, 3 Fussen (Germania)

 

 

 Inaugurazione

Lunedì 21 Giugno 2010 ore 12,00

  

Evento Patrocinato da: Comune di Palestrina, Comune di Fussen

 



  

Doppia personale

 "Echi del Presente"

  

12 -13-14 giugno 2010 

 

Museo delle Navi Romane

Via Diana 15 - Nemi (RM)

 

Patrocinato da: Comune di Nemi, Comune di Roma, Ministero per i Beni Culturali

 



 

 

 Tra FORMA e FIGURA

 

a cura di Paolo Levi

 

- Centro Diffusione Arte Editore -

Il volume sarà presentato al pubblico

il 24 aprile 2010 alle ore 16,00

 

Sala Consiliare del Comune di Monreale

presso il Museo Civico d'Arte Moderna "Giuseppe Sciortino"

 

 


 

 

 

Presente nel catalogo

 AVANGUARDIE  ARTISTICHE  2010

 

Annuario d'Arte Contemporanea

Centro Diffusione Arte Editore

 


 

Doppia personale

“Echi del Presente"

 

Palazzo Valentini

Sala Egon Von Furstemberg

 

Sede della Provincia di Roma

Via IV Novembre 119/A - Roma

 

3 - 13 febbraio 2010

 

 

Palazzo Valentini ospiterà fino al 13 febbraio prossimo, presso la sala Egon Von Furstemberg, la mostra d’Arte Contemporanea “Echi del Presente”, curata dall’associazione culturale Athena Arte di Genzano, con opere di Alessandra Veccia e Giosi Costan.

 

La mostra rimarrà aperta con ingresso libro dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 19:00 e il sabato dalle 10:00 alle 13:30, chiuso la domenica.

 

Le due pittrici nella loro carriera artistica si occupano prevalentemente di diritti umani e problemi sociali e si propongono, attraverso la pittura, di affrontare un vero discorso sociale in cui ogni tela si lega con la precedente fino a formare una vera e propria narrazione di un tema preciso.

 

Nel tema del malessere dell’uomo nella società moderna vi è ben chiara la denuncia di una condizione umana caratterizzata dalla sensazione di inadeguatezza e dall’impossibilità di sperare nel futuro. L’uomo in questa fase storica continua a nascondersi, a proteggersi dall’esterno, fino ad arrivare ad una chiusura totale al mondo.

 

L’isolamento, in cui si rifugia per non farsi ferire, entra però in contrasto con la preponderante tendenza dell’uomo ad essere un “animale” sociale e da qui deriva un senso di confusione, sbandamento e incapacità di decidere per la propria vita. Un uomo, quindi che non riesce più a sperare neanche nel futuro.

 

Altri due temi trattati e strettamente legati sono da una parte quello dei problemi di integrazione, derivanti dalle continue migrazioni di popoli che fuggono dalla povertà e miseria verso l’occidente; dall’altra il problema della fame che colpisce le popolazioni che risiedono nelle parti più povere del mondo. Questi due temi rispecchiano piaghe profonde della nostra società che vengono ignorate dalla maggior parte delle persone, le quali sono imprigionate sempre più nei frenetici meccanismi della vita quotidiana, dettati dalle convenzioni sociali che questi nostri tempi "impongono".

 

Nelle opere vengono rappresentate donne, bambini, persone che in generale trasmettono sentimenti attraverso i loro occhi, i loro sguardi, le loro espressioni, frutto delle loro emozioni, dei loro stati d'animo. I protagonisti di queste opere ti guardano, ti fissano, catturando l'attenzione dello spettatore, coinvolgendolo e facendolo riflettere su situazioni quotidiane che pensiamo lontane, ma nello stesso tempo vicine, in quanto responsabilità di tutta l'umanità. I bambini hanno la malinconia negli occhi, la rassegnazione di chi non avrà un futuro. Il nostro dovere è quello di donare loro quel futuro a cui hanno diritto, quel futuro che ognuno di noi assicura ai propri figli. I bambini sono figli di tutti e spetta a noi insegnargli che ognuno di loro ha diritto ad un futuro di dignità e speranza.